Parchi a malta

Stanco dell’azzurro del mare? Vado a Malta ti offre anche una guida nel verde dell’isola!

 

Solo un quinto dell’arcipelago maltese è urbanizzato. Le isole offrono dunque ampie distese rurali in cui passeggiare e molti parchi naturali nei quali trascorrere le tue giornate. La flora maltese è rigogliosa, molte piante spontanee crescono anche sui bordi delle strada (in particolare finocchietto selvatico, iris e trifogli). Inoltre la tradizione degli spazi verdi, è uno dei caratteri dell’isola: i parchi e i giardini che avrai modo di visitare facevano parte dei palazzi e delle ville nobiliari e risentono delle influenze che la cultura italiana e inglese ha avuto nei secoli scorsi sull’isola. La prima, in particolare, nei giardini di  Palazzo Parisio a Naxxar.

Il Parco nazionale Majjistral è il primo parco naturale di Malta. Al suo interno è presente una  grande varietà botanica e  faunistica. La visita al parco è organizzata attraverso percorsi da fare a piedi, in bici o  a cavallo. Il parco comprende anche 6 chilometri di aria costiera protetta.

I San Anton Gardens di Attard sono considerati i giardini più belli di Malta. Non a caso nei loro pressi si trova la dimora del Presidente della Repubblica maltese. Ospitano una molteplice varietà di piante e fiori, un’ oasi per ristorarti dall’afoso caldo estivo.

Nella capitale troverai i due Barrakkas, superiori e inferiori. I primi, in cima ai bastioni di San Pietro e Paolo, offrono una suggestiva visuale del Grande Porto. I secondi con la loro vista sul mar Mediterraneo. Sempre a La Valletta si trovano i giardini Hastings,dallo stile neoclassico e con il loro panorama che arriva fino al porto.

I Giardini di Boschetto sono l’unica area boschiva di Malta. Creati originariamente come riserva di caccia, offrono diverse piante autoctone, in particolare conifere e alberi da frutta, e sono la sede dei festeggiamenti in onore dei Santi Pietro e Paolo il 29 giugno.

Gli Argotti Garden, curati nel dettaglio, sono una vera e propria oasi di benessere con i loro specchi d’acqua e le loro piante indigene.
Tra i giardini moderni, non possiamo non ricordare il Chinese Garden of Serenity a Santa Lucia.

Leave a ReplyYour email is safe with us.

CONDIVIDI SUI SOCIAL!
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

DAI VOCE ALLA TUA AZIENDA!

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci per qualsiasi informazione